Siti

Le Tendenze della Moda

La Moda

Forse la moda è nata fin dalle pellicce di animali cacciati con le quali si proteggevano gli uomini primitivi e forse le donne delle caverne già si scambiavano fra loro consigli su come abbigliarsi e sguardi desiderosi di cogliere i segreti dello stile delle amiche, ciò che è certo è che la moda è da sempre un aspetto centrale della società ed il desiderio di vestirsi in modo impeccabile, rispettando i dettami delle ultime tendenze, non è certamente un'invenzione moderna.

Nel Quattrocento era, infatti, prassi diffusa inviare da una corte all'altra bambole vestite a seconda dell'ultima moda, in modo da aggiornare i nobili dei paesi vicini del cambiamento nello stile dell'abbigliamento. Lo scambio di "pupe", così erano chiamate le bambole/modelle, era continuo, soprattutto tra le corti italiane e quelle francesi, da sempre al top in fatto di tendenze di moda.

In particolare in Italia brillavano le corti di Mantova, con Isabella e Beatrice d'Este Gonzaga, e quella di Firenze, con Caterina e Maria de' Medici, le prime inventrici di fogge che facevano tendenza in Europa e le seconde alfieri della moda italiana in terra francese dove regnarono come consorti dei re e come maestre di moda e costume.

Le regine e le dame di corte hanno continuato a dettar legge in fatto di moda per secoli, per merito della loro eleganza innata, ma anche dei mercanti di stoffe pregiate e di sarti dall'inesauribile estro, e proprio i sarti sono diventati artefici delle tendenze quando le stelle dei sovrani sono tramontate lasciando vacante il trono di re della moda sul quale si sono accomodati gli stilisti ed i critici di prestigiose riviste di stile.

 

Dove